11 dicembre 2012

MasterChef - La sfida ricomincia

Dopo il grande successo di pubblico e critica della prima stagione, torna da giovedì 13 dicembre in esclusiva su Sky Uno HD la seconda stagione di MasterChef Italia, la gara ai fornelli tra aspiranti chef, diventata fin dal suo esordio un vero e proprio fenomeno televisivo.

I tre giudici e i vertici Sky e Magnolia hanno incontrato la stampa per raccontarci in esclusiva quello che vedremo in onda tra pochi giorni.

Nils Hartmann, direttore del cinema e dell’intrattenimento di Sky, ci ha spiegato lo spirito di questa seconda edizione: “Quando alla prima edizione un programma ha successo, la sfida è con se stessi. Quest’anno lo show, dal packaging all’esecuzione, ha sicuramente fatto un grande passo avanti”. Andrea Scrosati, executive Vice President Sky per Cinema, Intrattenimento e Canali partner, conferma che MasterChef fa dell’eccellenza il suo tratto distintivo: “È proprio la grande qualità del programma, sia in termini di valore che di realizzazione, che ne fa un gioiello per la pay television. Un prodotto migliorato in maniera sostanziale che merita di essere un esclusiva pay.”

Ilaria Dallatana, amministratore delegato di Magnolia, interviene invece sul lato produttivo: “Abbiamo fatto del nostro meglio per elevare il livello rispetto allo scorso anno. Il lavoro è stato lungo e meticoloso. Abbiamo reso in immagini un forte contrasto: la spettacolarità dei grandi ambienti delle esterne e delle cucine risulta ancora più evidente in rapporto alla cura per il dettaglio di ogni singolo piatto. Siamo riusciti, sia nel cast che negli ospiti a mantenere la cucina come tema portante”.

Anche quest’anno, in veste di giudici ritroviamo la stessa squadra che ha fatto diventare un cult questo programma: Carlo Cracco, Bruno Barbieri e Joe Bastianich, già giudice di MasterChef USA.

Anche loro ci danno un assaggio delle novità di quest’anno. Bruno Barbieri racconta: “Il programma è stato un successo che ha unito l’Italia. Durante la messa in onda della prima edizione, ogni mercoledì ci si trovava tutti al bar della bocciofila a vedere MasterChef, come una partita della Nazionale”. Joe Bastianich, che può fare un paragone anche con la versione americana del format, ci offre un punto di vista più internazionale: “A MasterChef Italia si vede la passione per il cibo, un elemento fondamentale della cultura italiana. In questi tempi difficili, un paese come il vostro si deve ricordare dell’importanza della cucina: farne un pilastro del nostro show è la vera potenza di MasterChef”.

Dopo diverse settimane di casting in giro per l’Italia alla ricerca dei migliori talenti culinari del Paese e oltre 8.000 aspiranti chef candidati, solo in 100 si sono aggiudicati la possibilità di presentarsi davanti ai giudici per tentare di entrare nella cucina più ambita della TV italiana e provare a trasformare il proprio sogno in realtà. Dalla Sicilia all’Alto Adige, gli aspiranti chef portano tutte le culture italiane sul palco di MasteChef, rappresentando la grande cultura della cucina italiana.

Nelle prime puntate, la giuria ha il difficile compito di individuare e selezionare tra questi 100 i 18 potenziali chef che diventeranno ufficialmente i concorrenti della seconda edizione. La prima prova per loro è il “live cooking”: gli aspiranti chef devono preparare in pochissimo tempo il proprio piatto forte con gli ingredienti portati da casa. Chi supera questa prima fase ha accesso all’”hangar”, dove precisione, competenza e capacità di resistere allo stress e alla tensione saranno decisive. I 18 fortunati prescelti inizieranno la gara vera e propria e saranno sottoposti a sfide sempre più ardue, per le quali saranno indispensabili preparazione, passione, creatività: caratteristiche fondamentali per chi vuole restare nella cucina di MasterChef.

Joe Bastianich ci svela che: ”La scelta è più ardua, perché molto più ampia. I concorrenti hanno studiato la prima edizione e si sono presentati preparati”. Secondo Bruno Barbieri i concorrenti sono tecnicamente più preparati rispetto alla scorsa edizione, sia nelle cotture sia nelle terminologie gastronomiche. Anche Carlo Cracco sottolinea come il livello sia sicuramente più alto. “Gli aspiranti chef sono preparati ad affrontare un percorso più difficile, ma abbiamo giocato anche noi le nostre carte migliori. Proponiamo sfide ancora più complesse, e nemmeno loro se le aspettano così!”. Ma nella cucina di MasterChef anche l’emozione gioca un ruolo fondamentale. Più la sfida entra nel vivo, più assume un ruolo di rilievo, anche per gli stessi giudici. Joe Bastianich ci racconta, infatti: “Quando diventano 18 subentrano le emozioni. Li conosci, il rapporto diventa personale, non sono solo concorrenti, sono anche allievi. Ti incazzi, perché ci tieni: soprattutto se qualcuno cucina male, quando potrebbe fare meglio. Quando invece crescono, subentra la gioia: a me viene la pelle d’oca quando uno di loro dimostra di riuscire a cucinare un piatto che potresti servire in un ristorante stellato. Quello è il bello! Ci sono anche momenti di dramma. Se sei il più bravo e sbagli, sei fuori. Si crea una tensione non da poco, cucinare sotto questa pressione non è facile”.

Ritorneranno le sfide della Mystery Box, dell’Invention Test e del Pressure Test, mentre sempre più impegnative e spettacolari saranno le prove in esterna. Anche quest’anno numerosi grandi maestri della cucina sono chiamati a giudicare le abilità dei concorrenti, oltre 20 tra prima serata e magazine.

Nel corso delle 22  puntate – 11 prime serate – impareremo  anche a conoscere più da vicino tutti i concorrenti che, in una sfida all’ultimo piatto, cercheranno di raggiungere la finale. In palio per il vincitore, oltre al prestigioso titolo di MasterChef d’Italia, 100.000 euro in gettoni d’oro e l’opportunità di pubblicare un libro di ricette originali edito da RCS Rizzoli.

La seconda stagione italiana di MasterChef accoglie un’importante novità: la Fondazione Banco Alimentare si occuperà di recuperare le eccedenze alimentari, avanzate dalle prove degli aspiranti chef, e di ridistribuirle gratuitamente ad associazioni ed enti caritativi.

 
MasterChef Italia 2016
MasterChef Italia

Sky YAM Endemol Shine Group

Tutti i marchi Sky e i diritti di proprietà intellettuale in essi contenuti, sono di proprietà di Sky international AG e sono
utilizzati su licenza. Copyright ©2017 Sky Italia - P.IVA 04619241005 - Segnalazione abusi

Cerca su Sky

Hai dimenticato i tuoi dati di accesso? Clicca qui

Non sei registrato? Registrati ora

Recupera il tuo Sky iD
Recupera il tuo Sky iD
Recupera password
Ti informiamo che a breve riceverai una e-mail che ti permetterà di modificare la tua password
Aggiorna indirizzo email
Calcola codice fiscale
Aggiorna indirizzo email
E' stata inviata una email di conferma al nuovo indirizzo che hai specificato, la procedura di aggiornamento sarà completa non appena selezionerai il link di conferma.
Aggiorna indirizzo email
Si è verificato un errore durante la procedura di aggiornamento. Riprovare più tardi
Caricamento in corso...