27 febbraio 2017

Informazione Pubblicitaria

Oliocottura, frittura e maionese: tre modi diversi di utilizzare l'olio!

Nell’ultima prova in Esterna di MasterChef Italia i cuochi amatoriali hanno affrontato una sfida da sempre molto temuta: la valutazione dei piatti da parte dei critici gastronomici. Quest’anno a giudicare le creazioni degli aspiranti MasterChef sono Lorenzo Sandano e Paolo Vizzari, due giovani volti nuovi della critica culinaria: Margherita, Gloria, Valerio e Cristina sono stati chiamati alla creazione di piccole opere d’arte di cucina, e durante la preparazione sono stati sottoposti a stimoli visivi atti ad ispirare le loro ricette.

A trionfare è stata Cristina: il suo “Variazioni di sgombro” ha conquistato il palato di Lorenzo e Paolo. Ma analizziamo meglio il piatto che, nella sua apparente semplicità, è riuscito a riassumere tutte le richieste dei critici e le tendenze culinarie da loro evidenziate!

 

Il piatto consiste in un filetto di sgombro preparato in tre modi diversi: marinato, in oliocottura e fritto con lisca fritta. Il tutto è accompagnato da maionese alla soia, brodo di sgombro e granita all’arancia. Ma qual è stato il segreto che lo ha reso vincente? L’utilizzo di oli diversi e specifici in base al tipo di preparazione e al tipo di cottura.

Cristina ha utilizzato per la frittura l’olio di semi di soia Piave: dal sapore fresco e naturale, ha un profumo deciso e caratterizzato da note vegetali che si sposa bene con il sapore dello sgombro. Ricco di Omega-3, l’olio di semi di soia Piave è ricavato da un’attenta selezione di semi non OGM ed è un valido alternativo al classico olio di semi di girasole per la frittura. Ma non solo frittura: Cristina lo ha utilizzato anche per la maionese di soia, visto che è ottimo anche per la preparazione di salse, dolci e come condimento a crudo.

Per l’oliocottura invece, Cristina ha optato per l’olio extravergine di oliva 100% italiano Piave: l’olio viene versato in 2 vasetti di vetro a chiusura ermetica e infornato fino al raggiungimento degli 80 °C. Solo a quel punto i vasetti vengono estratti dal forno e si inseriscono i filetti, che vanno lasciati a cuocere per circa 15 minuti con basilico e finocchietto. L’olio extravergine di oliva Piave è perfetto per questo tipo di cottura: dal sapore fragrante e ricco e dal profumo fruttato, trasferisce le sue forti qualità organolettiche al pesce attraverso questo particolare metodo di cottura. Ha inoltre un alto contenuto di polifenoli e vitamina E, che lo rendono un antiossidante naturale per l’organismo.

L’olio Piave è interamente prodotto in Italia, nella Pianura stagliata proprio in prossimità del famoso fiume, tra Venezia e Treviso: il controllo certosino della filiera produttiva e la selezione della materia prima lo rendono di una qualità unica.

Cosa aspettate? Dilettatevi anche voi nella realizzazione delle “Variazioni di sgombro”: cliccando qui trovate la ricetta di Cristina!

 
MasterChef Italia 2017
MasterChef Italia

Sky YAM Endemol Shine Group

Tutti i marchi Sky e i diritti di proprietà intellettuale in essi contenuti, sono di proprietà di Sky international AG e sono
utilizzati su licenza. Copyright ©2017 Sky Italia - P.IVA 04619241005 - Segnalazione abusi

Cerca su Sky

Hai dimenticato i tuoi dati di accesso? Clicca qui

Non sei registrato? Registrati ora

Recupera il tuo Sky iD
Recupera il tuo Sky iD
Recupera password
Ti informiamo che a breve riceverai una e-mail che ti permetterà di modificare la tua password
Aggiorna indirizzo email
Calcola codice fiscale
Aggiorna indirizzo email
E' stata inviata una email di conferma al nuovo indirizzo che hai specificato, la procedura di aggiornamento sarà completa non appena selezionerai il link di conferma.
Aggiorna indirizzo email
Si è verificato un errore durante la procedura di aggiornamento. Riprovare più tardi
Caricamento in corso...