INGREDIENTI

  • Ricciola 1 pz
  • Zafferano in polvere 4 g
  • Cipolla bianca 1 pz
  • Cipolla rossa 1 pz
  • Sedano con foglie 1 costa
  • Amido di mais q.b
  • Aceto di vino rosso q.b
  • Marsala 40 ml
  • Olio Evo q.b
  • Sale q.b
  • Pepe q.b

Presentazione

Preparazione

Pulire ed eviscerare la ricciola tenendo da parte fegato, cuore e la testa con la lisca. Realizzare un brodo con quest’ultima: tostarla in una casseruola, aggiungere una costa di sedano e una cipolla bianca tagliati grossolanamente, coprire con acqua e, al bollore, sbollentare la testa per un minuto. Scolare, prelevare le guance e reinserire la testa nel brodo. Lasciar ridurre il brodo di 2/3, filtrare e aggiungere lo zafferano in polvere. Aggiustare di sale e pepe, incorporare amido di mais all’occorrenza per addensare e tenere da parte.
Sbianchire le foglie di sedano in abbondante acqua in ebollizione, scolarle e passarle in acqua e ghiaccio. Fare lo stesso procedimento con la cipolla rossa, aggiungendo all’acqua e ghiaccio anche dell’aceto. Asciugare e condire con olio evo.
Tagliare a tocchetti il cuore e il fegato e scottarli in una casseruola con un filo di olio evo. Sfumare col Marsala, lasciar evaporare, salare e lasciar riposare.
Rosolare le foglie di sedano in una padella con un filo di olio evo. Rosolare in un’altra padella le guance, ponendo tra esse e la padella un foglio di carta forno.
Impiattare versando la salsa allo zafferano a specchio sul piatto. Disporre fegato, cuore e guancia in vari punti del piatto e completare con la cipolla e il sedano croccante. Aggiustare di sale e pepe.

DAI IL TUO VOTO ALLA RICETTA!

Fai sapere agli chef quanto ti è piaciuta.

PUBBLICITÀ

Vedi le altre ricette

vuoi vedere altro?