Branzino alla vernaccia in crosta di pomodoro

INGREDIENTI4 PORZIONI

  • Pomodori sbollentati senza pelle e dissalati 2 pz
  • Olive verdi tagliate a dadini 3 cucchiai
  • Pomodori essiccati 1 cucchiaio
  • Pangrattato 2 cucchiai
  • Branzino 200 g
  • Succo di limone 1 pz
  • Vernaccia o altro vino bianco secco 150 ml
  • Brodo di pesce 3 cucchiai
  • Prezzemolo tritato 2 cucchiai
  • Carciofi grandi 2 pz
  • Cipolla bianca tagliata finemente 1 pz
  • Vino bianco 150 ml
  • Panna 3 cucchiai
  • Burro q.b
  • Sale q.b
  • Pepe nero appena macinato q.b
  • Olio Evo q.b

Presentazione

Preparazione

  • Tagliare la polpa del pomodoro in quarti e poi in dadi della stessa misura dei dadini di olive. Mettere i pomodori essiccati in un tritatutto poi aggiungere il pangrattato e mixare fino a che il pomodoro non è assorbito dal pane e sembri un crumble. Metterlo su un vassoio e appiattire. Lasciare in un posto al caldo in cucina per un’ora per asciugarsi.
  • Preriscaldare il forno a 200°. Spremere il limone, metterne da parte metà e mettere il resto in una boule con l’acqua. Pulire i carciofi, con un piccolo coltello e partendo dalla base di ogni carciofo, tagliare via tutte le foglie verdi e metterle nella ciotola con limone e acqua. Tagliare via tutte le foglie bianche, restando con quelle più tenere attorno al cuore e metterlo nella ciotola. Procedere con tutti i carciofi mettendoli in acqua e limone così non perdono colore. Tagliare ogni cuore di carciofo a metà e scavarli. Lasciare i restanti cuori di carciofi da parte.
  • Scaldare una padella, aggiungere olio e la cipolla. Cuocere per 10 minuti finché le cipolle diventano morbide ma non colorate. Tagliare finemente i cuori di carciofo, aggiungerli alla cipolla e cuocere per altri 5 minuti, poi aggiungere il vino bianco. Lasciar evaporare l’alcool e poi aggiungere 250 ml di acqua. Continuare a cuocere per altri 20 minuti fino a che i carciofi diventano morbidi e tutta l’acqua è evaporata, mescolate per non far attaccare.
  • Mettere a scaldare una padella per friggere. Condire leggermente il pesce sul lato della pelle. Mettere un cucchiaio di olio di oliva e aggiungere i filetti con la pelle verso il basso. Quando il calore passa al pesce diventa traslucido. Quando il filetto è diventato bianco per metà girarlo, la pelle sarà dorata, e spargere il pan grattato e la mixture di pomodoro. Mettere il vino nella padella intorno al pesce e poi trasferire in forno per un paio di minuti. Il pan grattato diventerà croccante e scuro.
  • Trasferire il contenuto della padella dei carciofi in un mixer e fare un purè. Mettere la panna in una padella e bollire per ridurla della metà. Aggiungere il purè di carciofi e lasciarlo cuocere per qualche minuto. Il purè deve venire soffice, ma abbastanza solido da poterci mettere il branzino sopra. Quando è pronto condirlo, coprirlo e metterlo da parte. Prendere la teglia dal forno e trasferire il pesce su un piatto caldo. Rimettere il condimento del pesce sul fuoco e aggiungere le olive e il brodo di pesce e farlo ridurre della metà.
  • Allo stesso tempo mettere il purè di carciofi di nuovo a scaldare e mescolare nel burro. Poi mettere il branzino di nuovo nel sugo per circa un minuto. Nella padella dove è stato cotto il pesce aggiungere il restante succo di limone, l’olio di oliva e il prezzemolo, poi versarlo attorno al pesce.

DAI IL TUO VOTO ALLA RICETTA!

Fai sapere agli chef quanto ti è piaciuta.

PUBBLICITÀ

Vedi le altre ricette

vuoi vedere altro?