Pensando alla mia famiglia

INGREDIENTI4 PORZIONI

  • Passata di pomodoro 300 ml
  • Tartufo nero scorzone 20 g
  • Mortadella 450 g
  • Sedano 1 costa
  • Gamberi 8 pz
  • Limone non trattato 1 pz
  • Cipolla 1 pz
  • Scalogno 1 pz
  • Aglio 1 spicchio
  • Olio Evo q.b
  • Sale q.b
  • Pepe q.b

Presentazione

Alberto
RICETTA DI:Alberto

Preparazione

  • Pulire i gamberi, rimuovere l’intestino intestino interno e tenere da parte la testa. Tritare finemente il sedano e lo scalogno e soffriggerli in padella con un filo di olio evo, unire le teste dei gamberi, stemperare con un po’ d’acqua e cuocere per circa 15-20 minuti, aggiungendo acqua all'occorrenza. Togliere dal fuoco e passare al setaccio.
  • Marinare metà dei gamberi con un filo di olio evo, una presa di sale, una macinata di pepe e la scorza del limone e scottare l’altra metà in padella un minuto per lato. Tritare 3/4 della mortadella con 1/4 di tartufo, fino ad ottenere una pasta omogenea. Formare delle polpettine del diametro di circa 2 cm e ripassarle in padella con un filo di olio evo.
  • Tritare la cipolla e soffriggerla in padella con un filo di olio evo e uno spicchio d’aglio. Aggiungere la passata di pomodoro, cuocere per 15 minuti circa, frullare rimuovendo l’aglio e setacciare. Aggiustare di sale e pepe.
  • Ricavare dei cubetti dalla mortadella rimasta e rosolarli in padella.
  • Impiattare in un cappello del prete versando uno specchio di salsa al pomodoro, qualche goccia di bisque di gamberi, qualche pezzo di gambero marinato, tre polpette, un gambero cotto tagliato a metà e tre fette di scorzone.

DAI IL TUO VOTO ALLA RICETTA!

Fai sapere agli chef quanto ti è piaciuta.

PUBBLICITÀ

Vedi le altre ricette

vuoi vedere altro?